Come proiettare da iPad

Se hai preparato una presentazione davvero spettacolare, grazie a Keynote per iPad, saprai che anche l’occhio vuole la sua parte. Perciò, proiettarla in pubblico sul televisore o su una parte è tutta un’altra cosa. Il problema di iPad è che non vi sono porte per la connessione diretta a televisori e proiettori. Come risolvere il problema? Con questa guida veloce su come proiettare da iPad, ti spiegheremo come centrare l’obiettivo.

Come proiettare da iPad

Partiamo dicendo che è scelta saggia acquistare un adattatore, deputato alla connessione fisica del tablet della Apple al proiettori o al televisore. Alternativamente, è possibile ricorrere alla tecnologia AirPlay, deputata alla riproduzione dei contenuti mediante wi-fi.

Pertanto, in riferimento a come proiettare da iPad, se sei possessore di iPad, di iPad 2 o di iPad di terza generazione, devi acquistare o un adattatore AV digitale Apple a 30 pin per il collegamento al proiettore o al televisione con supporto HDMI o un adattatore Apple a 30 pin a VGA per la connessione al vecchio tv o al proiettore VGA; nel caso in cui tu possegga un iPad Retina di quarta generazione, un iPad Air, un iPad Air 2 o uno dei vari iPad Mini, il contenuto della presentazione può essere proiettato su parete o su TV attraverso un adattatore Lightning ad AV digitale.

Se poi possiedi l’Apple TV, non c’è bisogno dell’adattatore. E’ sufficiente la tecnologia AirPlay che permette la riproduzione in real time di presentazioni, foto e video presenti sull’iPad via wi-fi. Come sfruttare la tecnologia AirPlay? Beh, semplice! Apple TV e iPad devono essere collegati sulla stessa rete wireless. Una volta premuto per due volte il tasto Home del tablet, ti basta scorrere la barra del multitasking da destra a sinistra e tappare in primo luogo sul tasto dell’AirPlay e poi su “Apple TV”. Non dimenticarti di controllare che lo switch “Duplicazione” sia abilitato.

Sulla stessa falsariga di quanto testé descritto, puoi proiettare la presentazione di iPad anche su pc con OS Windows e su Mac. Ti serve però AirServer (versione di prova) che è disponibile gratuitamente per 7 giorni.

Amante della tecnologia e appassionato di smartphone di tutti i tipi. Si diverte a scoprire nuove ed interessanti applicazioni e soprattutto rimane aggiornato sui temi più scottanti relativi ad Apple.