Guida: Come eseguire il Jailbreak di iOS 4 con PwnageTool 4.01

Sia dai commenti che dalle esperienze personali mi sembra utile scrivere questa piccola guida che spero tornerà utile a molte persone. A quanto pare, infatti, sono in molti coloro i quali hanno utilizzato il semplicissimo Spirit per effettuare il Jailbreak del firmware 3.1.3 e che adesso si trovano in una situazione di stallo dovendo aspettare altri tool per il Jailbreak dell’iOS 4, in quanto impossibilitati a sfruttare quello rilasciato dal Dev-Team pochi giorni fa. Abbiamo deciso, pertanto, di scrivere una guida rivolta a questo folto gruppo di utenti per chi non vuole aspettare GeoHot (che, vi ricordo, non ha ancora iniziato a lavorare sul Jailbreak dell’iOS 4).

AGGIORNAMENTO: è stata modificata la guida per far sì che anche gli utenti Windows possano installare il nuovo iOS 4 JB!
pwnagetool-firmware4

Tempo stimato

  • 12 minuti circa per l’esecuzione dei vari passaggi
  • 8 minuti circa per la creazione del custom firmware

Dispositivi Apple supportati

  • iPhone 3G
  • iPhone 3GS – vecchio iBoot
  • iPod Touch 2G – non MC

Requisiti: su quale dispositivo si può procedere?

    Attenzione: bisogna aver salvato l’ECID del proprio dispositivo! Ecco come fare.

  • Firmware 3.1.3 con Jailbreak effettuato tramite Spirit
  • iPhone 3GS Italiani
  • iPhone 3GS Factory Unlocked
  • iPhone 3GS SIM-Unlocked

Downloads necessari per il Jailbreak:

Prima di procedere al Jailbreak (da saltare per chi usa Windows):

  • Scaricare i Bundle modificati per l’occasione
  • Adesso cliccare con il tasto destro del mouse sull’icona di PwnageTool e cliccare su “Mostra Contenuto Pacchetto”
  • Entrare in Contents > Resources > FirmwareBundles ed inserire in questa cartella il Bundle modificato appena scaricato

Ora si può procedere con la guida vera e propria; leggermente più lunga rispetto alle altre ma bisogna dire che l’iOS 4 merita il tempo necessario.

Come procedere al Jailbreak:

  • Collegare il vostro dispositivo tramite USB ed effettuare il backup del proprio iPhone (tramite iTunes)
  • Terminato il processo di backup e di sincronizzazione, prima di procedere al downgrade bisogna eseguire una modifica manuale sul file hosts in base al sistema operativo in uso.
    • Step 1 – Mac OS X: Recarsi al percorso “/etc/” ed aprire il file hosts con TextEdit
    • Step 1 – Windows: Recarsi al percorso “c:\windows\system32\drivers\etc\” ed aprire il file hosts con un editor di testo a scelta tra Notepad o Wordpad
    • Step 2: Alla fine del file bisogna aggiungere la stringa “74.208.10.249 gs.apple.com” (senza virgolette) utile a redirigere le richieste dei certificati di autenticità che iTunes farà verso il server di Saurik
  • Impostare il dispositivo in modalità DFU. A fine articolo ci sono le istruzioni per chi non sa come fare.
  • Aprire iTunes ed eseguire un normale ripristino tenendo premuto il tasto ALT (o il tasto SHIFT per chi usa Windows) mentre si clicca sul pulsante “Ripristina” in iTunes
  • Selezionare il firmware 3.1.2 originale scaricato tramite Guida iPhone ed attendete il completamento. Ignorare qualsiasi errore 10xx, è normale. A questo punto è stato eseguito il downgrade dal firmware 3.1.3 al firmware 3.1.2.
  • Far uscire il dispositivo dalla modalità Recovery tramite RecBoot (basta avviarlo e cliccare sul pulsante “Exit Recovery Mode”)
  • Aprire iTunes e attivare l’iPhone senza sincronizzare (fare la sincronizzazione adesso sarebbe solo una perdita di tempo)
  • Avviare blackra1n ed eseguire il Jailbreak tramite il tool di GeoHot premendo sul pulsante “make it ra1n” (niente di più semplice, ma potete seguire anche queste istruzioni).
  • Installare Cydia tramite l’applicazione blackra1n sul dispositivo
  • Prima di andare avanti, riaprire il file /etc/hosts e cancellare la stringa precedentemente immessa (ovvero, “74.208.10.249 gs.apple.com”)
  • AGGIORNAMENTO: scaricare da qui il custom firmware già pronto e preparato da noi, perfetto per utenti Mac e soprattutto per utenti Win che non possono utilizzare PwnageTool 4.01! Fatto questo, saltate al prossimo punto evitando i prossimi 12 step!
  • Gli utenti Mac che vogliono creare il proprio custom firmware tramite PwnageTool 4.01, seguano questi 12 step.
    • Step 1: Collegare il dispositivo tramite USB ed avviare PwnageTool 4.01
    • Step 2: Cliccare sul pulsante “OK” per proseguire
    • Step 3: Selezionare ora “Modalità avanzata”, selezionare il vostro dispositivo e proseguire
    • Step 4: Selezionare il firmware 4 originale precedentemente scaricato e proseguire
    • Step 5: Selezionare ora “Globali” per personalizzare il firmware. Ricordiamo ai possessori di iPhone Italiani di non selezionare nessuna delle tre voci.
    • Step 6: Se siete possessori di iPhone Straniero dovrete selezionare solo la voce “Attiva il Telefono“
    • Step 7: Adesso è possibile scegliere se aggiungere repository in Cydia o continuare con quelle di default; proseguire
    • Step 8: Selezionare Cydia Installer e proseguire
    • Step 9: Scegliere se modificare il logo d’accensione e quello di ripristino oppure tenere quelli originali. Per non modificarli, eliminare la spunta dalle due apposite voci e poi continuare
    • Step 10: Terminata la procedura, cliccare sulla voce in rosso “Crea“
    • Step 11: Durante l’elaborazione del nuovo custom firmware, verrà chiesta la password d’amministrazione del sistema ed il percorso sul quale salvare il nuovo custom firmware .ipsw
    • Step 12: Non appena appare la schermata nella quale viene chiesto se il dispositivo è già stato Pwnato, cliccare sul pulsante “no”
  • Fatto questo, caricare il custom firmware appena creato tenendo premuto il tasto ALT mentre si clicca sul pulsante “Ripristina” in iTunes (non c’è bisogno di mettere il dispositivo in modalità DFU)
  • Terminata la procedura, il processo di installazione e Jailbreak del nuovo iOS 4 sarà completo! Adesso è possibile ripristinare il backup riportando il dispositivo allo stato precedente.

Fine della procedura:

È stato eseguito il Jailbreak del vostro dispositivo aggiornando il firmware all’ultima versione 4 finale senza però aggiornare la baseband! Adesso è consigliabile seguire questa breve guida per salvare il proprio certificato ECID SHSH per i futuri Jailbreak.

Come entro in modalità DFU?

Per entrare in modalità DFU bisogna tenere premuti contemporaneamente il tasto Home ed il tasto d’accensione per 10 secondi.
Trascorsi i 10 secondi, rilasciare il tasto d’accensione senza rilasciare però il tasto Home per altri 10 secondi.

Possessori di iPhone 3GS Straniero:

Aprire Cydia ed installare l’ultima versione di Ultrasn0w, indispensabile per sbloccare la parte telefonica del vostro dispositivo. Consigliamo la lettura di questo articolo a riguardo.